Assistente Virtuale, imprenditore non ne puoi più fare a meno!

Scritto da Mary Tomasso
Una nuova professione nasce per supportare l’imprenditore o il manager che comprende l’importanza dei new media ma non ha tempo e competenza per occuparsene

 

Nel lontano 1992 una segretaria con una grande visione, decise di iniziare a lavorare da casa come Assistente Esecutiva. Anastacia Brice fondò così le basi di quella che è una professione molto diffusa in tutti i paesi anglofoni e attualmente anche ispanofoni: l’Assistenza Virtuale.

Sono passati più di vent’anni e c’è stata una grande evoluzione in questa professione: quella che è iniziata come una figura professionale di segretaria che lavora da casa, si è trasformata in una professionista specializzata e in molti casi una vera e propria imprenditrice.

Infatti, è del tutto normale che quella che inizia come un’attività freelance, si trasformi in una vera e propria impresa, per lo più con personale che lavora online, quindi dalla propria sede.

Cos’è esattamente un’Assistente Virtuale, e soprattutto in che cosa si differenzia da una segretaria che lavora da casa?

L’Assistente Virtuale è una professionista specializzata che può offrire una vasta gamma di servizi di assistenza a imprenditori, professionisti e aziende, in forma remota, cioè dal proprio domicilio o ufficio.

Alcuni di questi servizi sono puramente di segreteria, come ad esempio la gestione dell’agenda e degli appuntamenti, la redazione di documenti e la predisposizione di presentazioni, tutto quello che può svolgere una segretaria che lavora in un ufficio, ma con costi ovviamente ridotti, poiché si paga solo per le ore di lavoro effettuate o per il pacchetto di servizi concordato. Senza ferie, malattia, liquidazione, tasse, etc.

Attualmente la maggiore domanda nel campo dell’Assistenza Virtuale riguarda servizi specialistici come la gestione di blog, la creazione e gestione di newsletter, l’organizzazione e moderazione di eventi virtuali, la creazione di campagne di Social Media Marketing, la gestione di profili nei Social Network, attività di Internet Marketing, e una serie di altri servizi online che la rendono l’assistente ideale per l’imprenditore che lavora online.

Tuttavia l’Assistente Virtuale non è solo l’assistente ideale per l’imprenditore online, ma è una professionista che può fornire supporto e creare strategie per migliorare la presenza online di una marca, che sia azienda o marca personale, e di chiunque desideri sfruttare le molteplici possibilità che provengono dal web.

Anche se questo è più il panorama internazionale, e in Italia ancora la realtà è un po’ diversa, senza dubbio anche il Bel Paese adotterà questo sistema di lavoro innovativo, che ha vantaggi per entrambe le parti: per l’Assistente Virtuale perché lavora comodamente da casa riducendo i tempi di spostamento e quindi ottimizzando il proprio tempo di lavoro, e per il fruitore del servizio perché può contare sull’assistenza di una professionista ottenendo un notevole risparmio rispetto al contrattare un dipendente. Ad esempio un’azienda che fornisce servizi di Assistenza Virtuale completi è Virtual & Co.

Quali sono i requisiti per diventare Assistente Virtuale?

Senza dubbio dei requisiti personali come intraprendenza e spirito imprenditoriale, e per quanto riguarda le conoscenze e competenze tecniche, sono tantissime, ecco perché la formazione diventa fondamentale. Non basta avere un computer e saperlo usare, ma bisogna conoscere un’infinità di strumenti, applicazioni, siti, piattaforme, che rendono possibile il lavoro online in maniera efficiente. In Italia al momento esiste un corso di formazione per Assistenti Virtuali, che copre diversi aspetti di questa professione innovativa.


Mary Tomasso

 

 

http://www.mercatoglobale.com/marketingecomunicazione/assistente-virtuale-imprenditore-non-ne-puoi-piu-fare-a-meno